lunedì 19 giugno 2017

Salsiccia e fagioli

#salsicciaefagioli #salsiccia #fagioli #sausageandbeans #sausage #beans

Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


Salsiccia e fagioli

Introduzione:
Lo so fa caldo, va bene mangiare molta verdura e frutta, ma non ci posso fare niente quando mi viene voglia di farmi un bel piatto caldo di Salsiccia e fagioli :-), volendo si può far raffreddare un po', ma io la preferisco bella calda.
Non è un piatto molto elaborato quindi non si soffre molto a stare ai fornelli, le salsicce prendile molto saporite, se nell'impasto c'è l'aglio tanto meglio, per i fagioli puoi utilizzare quelli in scatola già pronti, ma se vuoi utilizzare quelli secchi, ricordati di metterli ammollo la sera prima, poi devi cuocerli almeno quarantacinque minuti per ottenere un buon piatto di Salsiccia e fagioli.

Dosi:
4 persone

Ingredienti:
  • 8 salsicce medie
  • pomodori pelati o passata
  • 1 scatola di fagioli
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • rosmarino


  • Tempo di preparazione:
    1 ora circa con fagioli in scatola



    Preparazione:
    Salsiccia e fagioli si prepara così, in una padella metti un filo di olio extravergine d'oliva, un paio di spicchi d'aglio schiacciati e fai rosolare un po', ora prendi le salsicce tagliale a pezzetti un po' grandi, aggiungile nella padella e falle rosolare per sei o sette minuti.
    A questo punto prendi fagioli, sia che usi quelli pronti oppure quelli che hai preparato tu, e mettili insieme alle salsicce, fai insaporire per qualche minuto, aggiungi alla fine qualche rametto di rosmarino.
    Ora aggiungi i pelati passati al mulinello o se preferisci la passata di pomodoro, regola sale e pepe e fai cuocere per almeno per altri quarantacinque minuti.



    Consiglio:
    Salsiccia e fagioli sono ottime se cotti in un tegame di coccio, questa ricetta è cucinato molto in Toscana, li viene chiamato fagioli all'uccelletto con salsiccia, quindi lì il coccio è molto utilizzato, sprigionano profumi indescrivibili, li utilizzano i fagioli cannellini, mettono la salvia al posto del rosmarino e aggiungono un pizzico di peperoncino. Buone ricette, a tutti ;-).

    mercoledì 14 giugno 2017

    Tagliata in padella

    #tagliata #manzo #cutofbeefsteak #beef

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Tagliata in padella

    Introduzione:
    Se vuoi preparare un'ottima Tagliata in padella, per prima cosa devi scegliere un pezzo di carne di qualità, poi deve essere alta almeno da due a tre centimetri, mi raccomando che la padella sia calda, devi fare in modo che quando metti la Tagliata la carne si sigilli bene senza far uscire i suoi gustosi succhi.



    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 400gr. carne di manzo
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • aceto balsamico di Modena


  • Tempo di preparazione:
    10 minuti



    Preparazione:
    Prima di preparare la Tagliata in padella, tieni fuori dal frigo la carne per almeno un'ora, l'ideale e aggiungere qualche erba aromatica, ora prendi una padella, consiglio sempre di utilizzare una padella di alluminio.
    Versa nella padella un filo di olio extravergine di oliva, quando la temperatura è ottimale, aggiungi la carne, devi farla cuocere per tre minuti per parte.
    Una volta che la tua Tagliata in padella è pronta aggiungi sale e mettila sul tagliere, ora con un buon coltello tagliala a fettine, disponila su un piatto di portata e condiscila con pepe nero grattato al momento e aceto balsamico di Modena.



    Consiglio:
    Per condire la fantastica Tagliata in padella, puoi usare un'ottima rucola e qualche scaglia di Parmigiano Reggiano. Buone ricette, a tutti ;-).

    sabato 3 giugno 2017

    Gyros Pita

    #gyros #panearabo #tzazikisauce #pita

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Gyros Pita

    Introduzione:
    Ieri sera ho provato questa deliziosa ricetta, si tratta dei Gyros Pita è un tipico piatto Greco, per farlo ho usato del pane Arabo al posto della pita che è un pane Greco, varia di poco da quello Arabo.
    Per questi Gyros Pita, mi piaceva di più perché il pane arabo si gonfia un po'.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 300gr. carne di maiale
  • cipolla
  • salsa tzatziki
  • pomodoro da insalata
  • insalata
  • pane arabo




  • Tempo di preparazione:
    30 minuti



    Preparazione:
    Prendi le fettine di maiale e tagliale a listarelle sottili, in una padella metti un filo di olio extravergine di oliva e fai cuoce finché la carne risulta un po' dorata.
    Taglia la cipolla a rondelle sottili e mettile a marinare con aceto, sale pepe è un pizzico di zucchero, mescola bene e fai riposare almeno mezz'ora.
    Lava e taglia il pomodoro, lava, pulisci e sminuzza l'insalata, metti li in un piatto, se vuoi per fare Gyros Pita puoi usare il pane arabo già pronto, oppure farlo tu stesso.
    Il pane va scaldato, taglialo a forma di sacca e mettici la salsa tzatziki, poi procedi con le fettine di carne la cipolla e il pomodoro.



    Consiglio:
    Se vuoi ottenere un ottimo risultato per i Gyros Pita, ti consiglio di farti il pane e la salsa tzatziki tu, vedrai che il risultato sarà ottimo. Buone ricette, a tutti ;-).

    lunedì 29 maggio 2017

    Pasta alla gricia

    #gricia #amatrice #matriciana #guanciale #pecorino #bucatini

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Pasta alla gricia

    Introduzione:
    La Pasta alla gricia non è altro che l'Amatriciana senza pomodoro, come sempre le ricette hanno un inizio, ma la fine qual'è???
    Su ogni ricetta si narrano tante storie e leggende ma la verità non la sa nessuno, se vuoi conoscere un po' la storia, vai a questo link Amatriciana.
    Io la Pasta alla gricia la preparo con i bucatini, ma si può usare anche altra pasta, tipo spaghetti o rigatoni, a te la scelta.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 320gr. bucatini
  • 200gr. guanciale
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe nero
  • pecorino


  • Tempo di preparazione:
    20 minuti



    Preparazione:
    Per cominciare a preparare la Pasta alla gricia metti sul fuoco abbondante acqua in una pentola, intanto comincia a tagliare a listarelle il guanciale.
    Metti sul fuoco una padella e ungi leggermente il fondo con olio extravergine di oliva, ora aggiungi il guanciale, fallo andare a fuoco dolce finché il grasso del guanciale risulti trasparente, aggiungi una grattata di pepe nero e un po' di pecorino grattato.
    Quando i bucatini sono cotti, versali nella padella, aggiungi mezzo mestolo d'acqua di cottura dei bucatini e amalgama bene, servi nei piatti aggiungendo una bella grattugiata di pepe nero e una bella spolverata di pecorino.



    Consiglio:
    Quando acquisti il guanciale per preparare la Pasta alla gricia, prendi un pezzo unico poi puliscilo dalla cotenna e taglialo tu a listarelle, così conserva meglio il suo sapore. Buone ricette, a tutti ;-).

    giovedì 18 maggio 2017

    Insalata finocchio arance

    #arance #finocchio #orange #fennel

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Insalata finocchio arance

    Introduzione:
    L'Insalata finocchio arance ha davvero un profumo unico, spesso in Sicilia la preparavo almeno due o tre volte la settimana, da un senso di freschezza e pulizia, sicuramente farla in Sicilia con arance appena raccolte è tutta un'altra cosa, ma ti garantisco che provare questa ricetta ti farà fare bella figura con i tuoi ospiti, è una ricetta semplice e veloce da preparare.
    Quale finocchio utilizzare per fare l'insalata finocchio arance?
    Di solito a crudo si utilizza il finocchio tondo, è definito maschio, quello appiattito è considerata femmina, ma in natura non c'è questa differenza Maschio o femmina, noi usiamo quello tondo.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 2 finocchi
  • 2 arance
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe


  • Tempo di preparazione:
    10 minuti



    Preparazione:
    Ora prepariamo la nostra Insalata finocchio arance, prendi le arance e comincia a sbucciarle, taglia i due poli e con un coltello togli la buccia, facendo attenzione a eliminare la parte bianca che risulterebbe amarognola.
    Ora taglia le arance a fettine sottili e mettile in una terrina, prendi i finocchi taglia la parte superiore e lavali bene sotto acqua fredda, asciugali per bene, ora tagliali molto sottili, se non riesci con il coltello, puoi utilizzare un attrezzo, la mandolina, una volta tagliato aggiungilo alle arance così che il succo delle arance evita che il finocchio ossidi.
    Ora condisci il tutto con sale pepe e olio extravergine d'oliva, mescola bene il tutto e servi a tavola, se vuoi, puoi aggiungere qualche ingrediente in più, ad esempio olive nere o quello che più ti piace.



    Consiglio:
    Di solito io l'Insalata finocchio arance la preparo almeno una mezz'oretta prima così che i sapori si fondano tra loro. Buone ricette, a tutti ;-).

    mercoledì 10 maggio 2017

    Salsiccia e patate

    #salsiccia #patate #salsicciapatate #sausage #potetos

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Salsiccia e patate

    Introduzione:
    Preparare Salsiccia e patate al forno è davvero facile, un piatto ricco e gustoso, nei periodi freddi si gusta volentieri, si può usare sia la Salsiccia normale che quella romagnola sottile, oppure la luganega, a voi la scelta.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 600gr. salsiccia
  • 500gr. patate medie
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • rosmarino
  • origano se piace


  • Tempo di preparazione:
    60 minuti



    Preparazione:
    Per fare Salsiccia e patate per prima cosa sbuccia le patate, poi tagliale a spicchi lavale con acqua fredda un paio di volte ora mettile in una terrina con acqua e sale, falle riposare per almeno quindici minuti.
    Prendi le Salsicce con uno stecchino pratica dei fori sulla pelle, mettile in un pentolino con acqua fredda e porta a ebollizione, fai bollire per qualche minuto, spegni e fai riposare, questo passaggio serve per sgrassarle un po', se vuoi, puoi evitarlo, ma credimi alla fine avrai un ottimo risultato, perché il grasso della salsiccia non impregnerà le patate.
    Ora scola le patate e asciugale con un canovaccio, metti le patate in una teglia da forno, condisci con sale, pepe, rosmarino e aggiungi l'olio extravergine, mescola il tutto e metti in forno a 200° per venti minuti.
    Ora prendi le salsicce e aggiungile alle patate e fai cuocere per almeno altri venti minuti.



    Consiglio:
    Per fare in modo che Salsiccia e patate risultino davvero gustose e perfette, ti consiglio di usare le patate rosse. Buone ricette, a tutti ;-).

    martedì 25 aprile 2017

    Spaghetti allo scoglio

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:

    Spaghetti allo scoglio

    Introduzione:
    Gli Spaghetti allo scoglio sono un piatto marinaro davvero eccellente, invece degli spaghetti uso spesso le linguine, ma in ogni caso il profumo intenso del mare è davvero gustoso e prelibato.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:

  • 300gr. spaghetti o linguine
  • 500gr. cozze
  • 500gr. vongole
  • 200gr. mazzancolle
  • 200gr. calamaretti
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • prezzemolo fresco


  • Tempo di preparazione:
    60 minuti circa



    Preparazione:
    Per fare gli Spaghetti allo scoglio ci vuole un po' di tempo per preparare il pesce, prima di tutto devi pulire per bene le cozze e le vongole, le vongole passale più volte e rapidamente sotto acqua corrente fredda, sbattile sul fondo del lavello in modo da eliminare tutta la sabbia.
    Pulisci tutto l'altro pesce, ora in un tegame capiente metti l'olio extravergine con qualche spicchio di aglio, appena comincia a sfrigolare un po', aggiungi i calameretti, copri e fai andare cinque minuti.
    Ora aggiungi le mazzancolle, copri ancora per cinque minuti, a questo punto puoi mettere sia le cozze sia le vongole, regola di sale e pepe e fai cuocere scoperto finché i mitili non si sono aperti tutti, alla fine aggiungi una bella spolverata di prezzemolo fresco tritato al momento.
    Metti su una pentola di acqua, dove cuocerai gli spaghetti o linguine, una volta cotte (tieni un po' indietro la cottura, che terminerai nel sugo), scola la pasta e aggiungila al pesce e fai saltare qualche minuto.



    Consiglio:
    Se vuoi mangiare gli Spaghetti allo scoglio con più facilità elimina qualche guscio delle cozze e vongole. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 9 aprile 2017

    Risotto con bruscandoli

    #rice #bruscandoli #risottoaibruscandoli

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:



    Risotto con bruscandoli

    Introduzione:
    Non conoscevo i Bruscandoli un'erba spontanea del Luppolo selvatico, si utilizzano come gli asparagi, non credevo fossero così buoni, si prestano per fare Risotto con bruscandoli, frittate e tante altre ricette, si usano i germogli e fanno molto bene al nostro organismo, qui preparo un buon Risotto con bruscandoli, partiamo.

    Dosi:
    4 persone
    Ingredienti:
  • 200gr. riso carnaroli
  • 300gr. bruscandoli
  • cipolla
  • brodo vegetale
  • sale
  • pepe
  • parmigiano (facoltativo)


  • Tempo di preparazione:
    30 minuti



    Preparazione:
    Per fare il Risotto con bruscandoli, per prima cosa lavali molto bene sotto acqua corrente fredda, la parte del gambo è un po' spinosa, la puoi grattare delicatamente con un coltello, mentre prepari un buon brodo vegetale, affetta un po' di cipolla, in una pentola metti un filo di olio extravergine o del burro, (il burro è l'ideale per i risotti), versa la cipolla e falla appassire un po', ora aggiungi i Bruscandoli e falli cuocere qualche minuto, mettendo qualche cucchiaio di brodo, alza la fiamma e fai asciugare.
    Ora metti il riso è fallo tostare un paio di minuti, regola di sale e pepe e comincia ora ad aggiungere il brodo, mi raccomando il riso deve essere sempre coperto dal brodo di almeno un paio di dita, porta a cottura il Risotto con bruscandoli e servilo caldo.



    Consiglio:
    Togli Risotto con bruscandoli dal fuoco e aggiungi una noce di burro e fallo mantecare per un paio di minuti se ti piace puoi aggiungere una bella grattugiata di parmigiano. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 2 aprile 2017

    Risotto agli asparagi

    #rice #asparagus #riso #asparagi

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Risotto agli asparagi

    Introduzione:
    La stagione degli asparagi è iniziata, proviamo a fare un bel Risotto agli asparagi, se hai la fortuna di averne qualche pianta vicino casa è perfetto, raccogli e cuoci come faccio spesso io.
    Qui vicino casa mia ho trovato cinque piante di asparagi quindi spesso li raccolgo e faccio qualche risotto oppure frittate.

    Dosi:
    4 persone
    Ingredienti:
  • 200gr. riso carnaroli
  • 400gr. asparagi
  • cipolla
  • brodo vegetale
  • sale
  • pepe
  • parmigiano (facoltativo)


  • Tempo di preparazione:
    30 minuti



    Preparazione:
    Lava per bene gli asparagi, in una pentola prepara un buon brodo vegetale, altrimenti puoi usare anche il brodo vegetale in polvere, trita un po' di cipolla e mettila in una pentola con un filo di olio oppure burro, falla rosolare un po', in modo che appassisca, ora aggiungi gli asparagi tagliati e metti da parte le punte.
    Fai andare qualche minuto gli asparagi, regola di sale e pepe, aggiungi il riso e fallo tostare per alcuni minuti, comincia a tirare il riso aggiungendo il brodo un po' alla volta mescolando continuamente, quando mancano cinque minuti alla cottura del Risotto agli asparagi metti le punte e termina la cottura, togli la pentola dal fuoco e metti una noce di burro per mantecare il Risotto agli asparagi.



    Consiglio:
    quando impiatti il Risotto agli asparagi puoi aggiungere una bella grattugiata di parmigiano. Buone ricette, a tutti ;-).

    martedì 14 marzo 2017

    Cozze al sugo

    #cozzealsugo #cozze #pomodoro #musselsoup #mussels #tomato

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Cozze al sugo

    Introduzione:
    Le Cozze al sugo sono davvero gustose e servono anche per condire la pasta, questa ricetta che metto qui è una variante delle Cozze alla tarantina, un piatto che ho mangiato spesso quando ero in Sicilia, alla trattoria La Catena, dove il mio amico Franco è riuscito a farsi dare qualche consiglio per questo ottimo piatto.

    Dosi:
    4 persone
    Ingredienti:
  • 2 Kg. di cozze
  • olio extravergine di oliva
  • 300gr. passata di pomodoro
  • 1/4 di cipolla
  • 2 spicchi aglio
  • sale
  • pepe o peperoncino
  • prezzemolo fresco tritato
  • origano (facoltativo)


  • Tempo di preparazione:
    30 minuti circa

    Preparazione:
    Lava per bene le cozze, passandole velocemente sotto l'acqua fredda, una volta pulite mettile in una casseruola e copri, man mano che le cozze si aprono levale e mettile da parte, quando sono tutte aperte aiutandoti con una forchetta per non scottarti, separa le cozze dalle valve e conservale.
    Ora ungi una padella con un po' di olio extravergine d'oliva, fallo scaldare un po' e aggiungi due spicchi d'aglio schiacciati e la cipolla tritata, se preferisci il peperoncino, lo devi aggiungere ora, quando la cipolla è dorata, aggiungi la passata di pomodoro, regola di sale, se non hai messo il peperoncino, aggiungi il pepe, versa un bicchiere d'acqua di cottura delle cozze, filtrata, fai sobbollire a fiamma bassa per venti minuti.
    Abbiamo detto che facciamo le Cozze al sugo :-), ora aggiungi le cozze che hai messo da parte e fai scaldare per una decina di minuti, quando è tutto pronto, metti una bella manciata di prezzemolo fresco tritato.



    Consiglio:
    Nelle Cozze al sugo se ti piace puoi aggiungere una spolverata di origano dopo che hai messo la passata. Con questo sugo si può davvero condire molti tipi di pasta, io qui ho usato delle ottime linguine. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 12 marzo 2017

    Penne al bacon

    #pennealbacon #bacon #penne #pomodoro #tomato #pasta

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Penne al bacon

    Introduzione:
    Oggi ho improvvisato un piatto, avevo un del Bacon, un po' di passata di pomodoro e delle penne, così mi sono preparato le Penne al bacon, devo dire che sono davvero saporite e semplici da preparare.
    Il Bacon da un sapore intenso alla salsa, e la sua fragranza è davvero ghiotta, pochi ingredienti e il piatto è pronto.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 320gr. penne
  • 200gr. bacon
  • cipolla
  • passata di pomodoro o pelati
  • sale
  • pepe
  • parmigiano (facoltativo)


  • Tempo di preparazione:
    30 minuti



    Preparazione:
    Per preparare Penne al bacon, per prima cosa devi far rosolare in una padella le fettine di Bacon, quando la padella è calda stendi le fettine di bacon e falle rosolare a fiamma media, rigirandole di tanto in tanto, quando vedi che diventano un po' rosse mettile da parte, terminato di rosolare il bacon, aggiungi nella padella, dove è rimasto il grasso della cipolla tagliata molto fine e falla appassire.
    Ora aggiungi della buona passata di pomodoro o pelati passati al mulinello, fai cuocere per circa dieci minuti, metti un po' di pepe e poco sale.
    In una pentola fai cuocere le penne, qualche minuto prima che le penne siano cotte, mi raccomando al dente, aggiungi al sugo metà del bacon spezzettato, scola la pasta e falla saltare in padella, dopo che hai impiattato spezzetta sopra l'altro bacon così le tue Penne al bacon sono pronte.



    Consiglio:
    Se vuoi sulle Penne al bacon puoi aggiungere una bella grattugiata di parmigiano. Buone ricette, a tutti ;-).

    sabato 4 marzo 2017

    Risotto ai funghi surgelati

    #risottoaifunghi #funghisurgelati #mushrooms #rice

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Risotto ai funghi surgelati

    Introduzione:
    Abbiamo già visto un risotto, ma era un Risotto ai funghi, con funghi secchi, qui facciamo un risotto utilizzando i funghi surgelati, il Risotto ai funghi surgelati ha un procedimento un po' diverso, primo non devi metterli in ammollo, ma basta una cottura prima di aggiungerli al riso.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 200gr. di riso carnaroli
  • 300gr. funghi surgelati
  • olio extravergine
  • burro
  • brodo vegetale
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • cipolla


  • Tempo di preparazione:
    30 minuti

    Preparazione:
    In una padella metti qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, aggiungi uno spicchio d'aglio e mezza cipolla tritata, fai rosolare qualche minuto, ora aggiungi i funghi ancora surgelati, copri e fai andare per cinque minuti.
    A questo punto togli il coperchio e regola di sale e pepe, fai cuocere altri dieci minuti, finché non vedi che evapora l'acqua in eccesso, mi raccomando non tutta perché poi darà sapore al risotto.
    Ora che hai preparato i funghi, in una pentola metti il riso senza aggiungere nulla, fallo tostare qualche minuto, a parte avrai preparato del brodo vegetale, quando il riso è tostato, aggiungi qualche mestolo di brodo e comincia a tirarlo, mi raccomando, il risotto va sempre tenuto mescolato, dopo cinque minuti aggiungi i funghi che hai preparato in precedenza.
    Continua ad aggiungere il brodo fino a portare il tutto a cottura, solo quando il Risotto ai funghi surgelati ti sembra cotto, togli dal fuoco e aggiungi un paio di cucchiaia di prezzemolo tritato, poi una bella noce di burro e amalgama bene.



    Consiglio:
    Il Risotto ai funghi surgelati va servito in piatti tenuti al caldo, se ti piace, puoi aggiungere una bella spolverata di parmigiano reggiano. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 26 febbraio 2017

    Polpette al sugo

    #meatballs #tomato #sauce #tortillas

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Polpette al sugo

    Introduzione:
    Un piatto che scalda davvero l'amina sono le Polpette al sugo, un secondo di altri tempi che tutte le nostre nonne facevano, specialmente con gli avanzi di carne che serviva per preparare un buon Brodo di carne.
    Quando si preparavano le Polpette al sugo la cucina sprigionava un profumo incantevole, quel sugo caldo si sentiva per tutta la casa, ma le polpette ora le prepariamo con del buon macinato misto.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti per le polpette:
  • 250gr. macinato di manzo
  • 250gr. macinato di maiale
  • pane grattugiato
  • parmigiano reggiano
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • 1 uovo
  • noce moscata

  • Ingredienti per il sugo:
  • pomodori pelati
  • olio extravergine di oliva
  • cipolla
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo


  • Tempo di preparazione:
    1 ora e 1/2

    Preparazione:
    In una terrina mescola il macinato, aggiungi sale pepe e un grattata di noce moscata, ora aggiungi il parmigiano reggiano, prezzemolo e aglio tritati, metti il pane grattugiato e un uovo.
    Amalgama il tutto con le mani, il composto deve risultare abbastanza morbido, prendi il composto con una mano e sollevalo, deve calare un po' ma senza staccarsi, questo renderà le polpette morbide.
    Fai riposare dieci minuti coperto in frigo, quando sei pronto, inizia a formare le polpette, falle grandi come una noce, se vuoi, puoi farle anche un po' più grandi, la misura è una libera scelta :-).

    Ora che le polpette sono pronte, puoi preparare il sugo, in una pentola versa circa quattro cucchiaia di olio extravergine di oliva, affetta una cipolla abbastanza sottile, quando l'olio è caldo, metti la cipolla, falla diventare trasparente tenendo coperta la pentola
    Ora versaci i pomodori pelati passati al mulinello, regola sale e pepe e fai cuocere coperto per circa dieci minuti, passato questo tempo puoi aggiungere le polpette al sugo, copri e non girarle prima di dieci minuti, a questo punto mescola delicatamente e falle cuocere a fuoco basso e coperto per altri trenta minuti, solo alla fine aggiungi il prezzemolo fresco tritato.



    Consiglio:
    Le Polpette al sugo sono ottime accompagnate con peperoni verdi cotti in padella, io qui le ho mangiate con delle ottime Tortillas di mais. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 19 febbraio 2017

    Fettine di pollo in padella

    #polloinpadella #flouredchicken

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Fettine di pollo in padella

    Introduzione:
    Le Fettine di pollo in padella è un piatto semplice da preparare, se si passano nella farina di mais, diventano più gustose, pochi ingredienti per un piatto veloce e buono da preparare.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 4 fettine di pollo
  • olio extravergine di oliva
  • farina di mais Fioretto
  • sale
  • pepe
  • curcuma (facoltativo)


  • Tempo di preparazione:
    10 minuti circa

    Preparazione:
    Prendi le Fettine di pollo e battile delicatamente su un tagliere con il batticarne, cerca di renderle dello stesso spessore.
    Passa ora le Fettine di pollo nella Farina di mais (io uso la farina Fioretto), se vuoi, puoi aggiungere un cucchiaio di Curcuma ora in una padella metti un filo di olio extravergine, fallo scaldare un po' e posaci le fettine di pollo, fai cuocere per qualche minuto girandole spesso, quando sono dorate, aggiungi il sale e pepe.
    Le Fettine di pollo in padella io le ho accompagnate con Zucchine in padella, è un abbinamento davvero azzeccato.



    Consiglio:
    Anche le Fettine di pollo in padella vanno servite calde, se vuoi, puoi mettere il sale nel piatto. Buone ricette, a tutti ;-).

    mercoledì 15 febbraio 2017

    Zucchine in padella

    Un post condiviso da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:

    Zucchine in padella

    Introduzione:
    Ritorno su un alimento che come ho già detto non amo molto, ma cerco sempre di trovare la ricetta giusta per farmelo piacere, devo dire che le Zucchine in padella è una di queste, una ricetta semplice e veloce.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:

  • 4 zucchine
  • olio extravergine di oliva
  • aglio
  • sale
  • pepe
  • pangrattato


  • Tempo di preparazione:
    15 minuti circa

    Preparazione:
    Lava per bene le zucchine asciugale e tagliale a rondelle abbastanza sottili, in una padella metti quattro cucchiai di olio extravergine di oliva insieme a due spicchi di aglio tritati (se non ami molto l'aglio, mettilo intero).
    Fai colorire appena un po' l'aglio, ora aggiungi le zucchine, regola di sale e pepe, aggiungi un filo di acqua e copri la padella, fai andare sul fuoco per qualche minuto.
    Ora scopri la padella e aumenta la fiamma, fai asciugare l'acqua, quando le zucchine cominciano a colorirsi aggiungi il pangrattato, fai tostare il pane in modo che le Zucchine in padella risultino croccanti.



    Consiglio:
    Le Zucchine in padella vanno servite molto calde, sono ottime come contorno per carni, specie quelle bianche oppure con un buon pesce. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 12 febbraio 2017

    Risotto con zucchine

    #risottoconzucchine #rice #zucchini

    Una foto pubblicata da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Risotto con zucchine

    Introduzione:
    Farsi piacere le zucchine non è facile, in altre parole a qualcuno piacciono, ma non sono tanti. A me, a parte quelle fritte proprio non vanno giù, un modo per farmele piacere è quello di preparare un buon Risotto con zucchine, con un bel po' di parmigiano.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 200 gr. riso
  • 2 o 4 zucchine
  • olio extravergine di oliva
  • burro
  • brodo
  • cipolla
  • sale
  • pepe


  • Tempo di preparazione:
    20 minuti circa

    Preparazione:
    In una pentola metti un po' di olio e un po' di burro, appena il burro si è sciolto aggiungi la cipolla tagliata ad anelli fini, quando comincia ad appassire un po' (diventa un po' trasparente) aggiungi le zucchine tagliate a cubetti grossolanamente, fai cuocere per cinque minuti regolando con sale e pepe.
    Ora versa il riso è fallo tostare per qualche minuto, aggiungi il brodo vegetale che hai preparato a parte e tieni sempre mescolato, il brodo deve sempre coprire il riso di almeno un dito.



    Porta a cottura il riso, io di solito uso riso carnaroli, ci mette quindici minuti, quando è cotto, togli la pentola dal fuoco e aggiungi una noce di burro per far amalgamare il Risotto con zucchine, servilo molto caldo

    Consiglio:
    Perchè il Risotto con zucchine risulti ancora più saporito, aggiungi un bel po' di parmigiano grattugiato. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 5 febbraio 2017

    Tortillas di mais

    #tortillas #tortilla #chilicarne #ranchera

    Una foto pubblicata da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:




    Tortillas di mais

    Introduzione:
    Le Tortillas di mais non le mangio spesso, ma quando le faccio, è una festa per tutti, non è difficile farle, l'impegno più grande è preparare tutte le farciture.
    Si può usare la classica salsa chili di carne, salse a base di verdure o formaggi, ognuno si può sbizzarrire in base hai propri gusti.
    Per fare le Tortillas di mais servirebbe una farina particolare che non è facile reperire, io ho provato la farina di mais Fioretto e farina Manitoba, devo dire che il risultato è soddisfacente.

    Dosi:
    8 Tortillas

    Ingredienti:
  • 240 gr. farina di mais
  • 120 gr. farina Manitoba
  • 150 cl. acqua
  • 2 cucchiaia di olio di semi
  • sale


  • Tempo di preparazione:
    60 minuti circa



    Preparazione:
    In una terrina mescola per bene le farine e il sale, a questo punto aggiungi l'acqua un po' tiepida e l'olio, amalgama il tutto aiutandoti con una forchetta o frusta.
    Quando il composto comincia a essere abbastanza compatto con le mani, impastalo bene per circa dieci minuti, deve risultare omogeneo e non appiccicare alle mani ne sbriciolarsi.
    Quando l'impasto delle Tortillas di mais è pronto, coprilo con un canovaccio un po' umido e lascialo riposare per una mezz'ora.
    Ora prendi l'impasto e forma dieci palline di uguale peso, metti sul fuoco una padella antiaderente oppure la classica piastra da piadina, cuocile per circa un minuto per lato, man mano che sono cotte mettile in un cestino coperto da un canovaccio e servile caldissime.



    Consiglio:
    Le Tortillas di mais sono ottime condite con la salsa chili di carne, per dare un tocco di sapore in più metti dei piccoli pezzettini di formaggio prima di richiuderla. Buone ricette, a tutti ;-).

    domenica 15 gennaio 2017

    Melanzane alla piastra

    #melanzane #melanzaneallapiastra #hotplate

    Una foto pubblicata da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:


    Melanzane alla piastra

    Introduzione:
    In Sicilia spesso facevo le Melanzane, un mio caro amico me ne portava spesso, quindi facevo molte ricette, sia come contorno o per condire la pasta, ma le più buone per me rimangono le Melanzane alla piastra, con pochi ingredienti diventano davvero una prelibatezza.
    Spesso per fare le Melanzane alla piastra trovo consigli che dicono di tagliarle e metterci del sale sopra, per fare uscire l'acqua in eccesso e togliere un po' di amaro, credimi con quelle che usavo in Sicilia, non ce n'era bisogno, ma se le trovi molto acquose e amare fallo pure.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 2/4 melanzane (dipende dalle dimensioni)
  • aglio
  • origano
  • sale
  • pepe
  • olio evo


  • Tempo di preparazione:
    20 minuti

    Preparazione:
    Metti la piastra sul fuoco, deve essere molto calda, vanne molto bene quelle di ghisa perché mantengono il calore uniforme.
    Ora taglia le Melanzane a dischi o per il lungo, ti conviene tagliarle mentre le cuoci, quindi preparane quattro o cinque alla volta in base alla grandezza delle Melanzane e della piastra.
    In una ciotola prepara l'aglio tritato e l'origano sminuzzato, aggiungi sale, pepe e l'olio d'oliva extravergine, mescola bene il tutto, man mano che le Melanzane sono pronte, io le cuocio per 4/5 minuti per parte due volte incrociandole in modo che la cottura sia uniforme, ora con un cucchiaino versa su il condimento spalmandolo uniformemente sulle melanzane.



    Consiglio:
    Le Melanzane alla piastra sono ottime sia calde sia fredde, se vuoi mantenerle calde accedi il forno molto basso e mantienile lì fino a che non sei pronto a mangiarle. Buone ricette, a tutti ;-).

    martedì 10 gennaio 2017

    Funghi gratinati al forno

    Una foto pubblicata da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:

    Funghi gratinati al forno

    Introduzione:
    I Funghi gratinati al forno in autunno sono davvero un ottimo contorno e possono diventare anche un piatto unico, si possono utilizzare vari tipi di funghi, dai champignon, pleurotus e tanti altri.
    Per il ripieno dei Funghi gratinati al forno si possono usare vari ingredienti per il ripieno, dal ripieno classico a base di prezzemolo e aglio, a quelli di altri tipi, tonno, formaggi carni...
    In questa ricetta utilizzo champignon con il ripieno classico, in tutti i tipi di ripieni si utilizzano sempre i gambi.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • 8 funghi champignon
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • olio evo
  • parmigiano


  • Tempo di preparazione:
    45 minuti

    Preparazione:
    Prendi i funghi e con pennellino togli la terra, poi con un panno umido pulisci per bene, ora delicatamente togli i gambi facendo una leggere torsione, stando attento a non rovinare la cappella del fungo.
    Spella un po' i gambi e con un buon coltello tritali finemente, in una terrina metti i gambi tritati e aggiungi aglio e prezzemolo tritati, regola di sale e pepe, metti un po' di parmigiano e irrora il tutto con un buon olio extravergine d'oliva.
    Ora comincia a riempire le cappelle dei funghi aiutandoti con un cucchiaino, riempili per bene, prendi una pirofila e sul fondo metti della carta da forno umida, posa sopra i funghi, ora versaci sopra a filo un po' di olio extravergine, inforna a 180° per 20/30 minuti, fai gratinare per bene i funghi, ora servili in un piatto caldo.



    Consiglio:
    Come detto sopra puoi utilizzare per il ripieno, vari tipi di formaggi, oppure carni macinate, salumi tipo prosciutto crudo o cotto, puoi farcire anche con tutto con anche un po' di peperone tritato. Buone ricette, a tutti ;-).

    sabato 7 gennaio 2017

    Insalata cavolo cappuccio e mela

    Una foto pubblicata da Massimo Martino (@tante.buone.ricette) in data:

    Insalata cavolo cappuccio e mela

    Introduzione:
    Oggi utilizziamo prodotti di stagione per preparare una buonissima Insalata cavolo cappuccio e mela, la mela e il Cavolo cappuccio sono prodotti invernali e si prestano per fare ricette sia fredde sia calde, un modo per mangiare qualcosa di un po' diverso dalle solite insalate.

    Dosi:
    4 persone

    Ingredienti:
  • un ottavo di cavolo cappuccio
  • 2 mele granny smith
  • 1 cucchiaio semi di sesamo
  • sale
  • pepe
  • olio evo
  • 2 cucchiai aceto balsamico


  • Tempo di preparazione:
    10 minuti

    Preparazione:
    Affetta molto finemente il Cavolo cappuccio lavalo in acqua fredda e poi lo scoli bene, intanto sbuccia le mele e tagliale a spicchi e poi a fettine, mescola il tutto in una terrina o vassoio.
    Intanto in una padellina antiaderente fai tostare delicatamente i semi di sesamo, devono risultare color miele.
    Condisci l'Insalata cavolo cappuccio e mela con il sesamo tostato, il sale e il pepe, l'olio evo, mescola bene gli ingredienti, se trovi un buon aceto balsamico aggiungi due cucchiai per completare.



    Consiglio:
    Non utilizzare il sesamo già tostato perché non ha sapore, sembra di mangiare paglia e noi non siamo cavalli. Buone ricette, a tutti ;-).